VISITA IL SITO ➜
    blog-hero

    Il noleggio del futuro oggi!

    Scopri di più

    Palestra per hotel, come scegliere l'attrezzatura professionale

    Giulio Masperi
    Scritto da Giulio Masperi
    il ott, 27 2020
    6 tempo di lettura

    Indice

    1) Introduzione

    2) Il fitness, la prima passione sportiva in Italia ed Europa

    2.1) I numeri del movimento in Italia

    3) Attrezzatura professionale da palestra per alberghi: come sceglierla

    3.1) Le tipologie di palestra

    3.2) La palestra specializzata

    3.3) La palestra classica o generalizzata

    3.4) L’area isotonica

    3.5) L’area cardio-fitness

    1) Introduzione

    Mantenersi in forma non è solo il risultato di un gran numero di esercizi fisici che interessano il corpo con un obiettivo, per esempio vincere la “sfida” con la bilancia, ma anche una filosofia di vita. Un’abitudine quotidiana, condivisa da milioni di persone, in Italia e nel mondo, per le quali il benessere del corpo occupa un ruolo di primo piano.

    Di pari passo con ritmi di lavoro quotidiani sempre più frenetici e stressanti, negli anni recenti è in aumento la comunità degli appassionati di fitness, frequentatori di palestre e centri di allenamento. Habitués dei club sia nella propria città sia durante i viaggi che non rinunciano all’allenamento durante il soggiorno in albergo.

    Uno stile di vita diffuso e una forte domanda creano il fenomeno di una community alla ricerca di attrezzature per palestra professionali, di qualità e d’indubbia sicurezza, anche durante i viaggi per lavoro o per vacanza. Come si può creare, quindi, una palestra in hotel adatta a rispondere a questa domanda? Quali i principali fattori da considerare? Come organizzare lo spazio? E come procurarsi l’attrezzatura migliore al minor costo?

    Le tipologie di palestra si possono dividere in due grandi aree: le palestre specializzate, che soddisfano i requisiti di un target specifico di clientela; e le palestre classiche o generalizzate, che mettono a disposizione sia gli spazi riservati all’attività isotonica (con macchinari specifici, pesi, manubri e bilancieri) sia quelli per l’attività cardio-fitness dedicata all’allenamento complessivo.

    Alberghi e hotel offrono spesso palestre dotate di attrezzature e macchinari per il fitness, strumenti moderni e in numero sufficiente all’ottimizzazione dei tempi di allenamento di tutti gli ospiti. Vediamo nel dettaglio come allestire un centro benessere in grado di soddisfare queste esigenze.

    2) Il fitness, la prima passione sportiva in Italia ed Europa

    Il settore dell’health and fitness è un mondo in costante crescita, trainato dalla passione per il benessere del corpo diffusa in Europa e in Italia.

    La “fotografia” di questo trend è tangibile osservando il report relativo all’anno 2019 realizzato da EuropeActive e Deloitte (lo European Health and Fitness Market Report) considerato il punto di riferimento per gli operatori del settore. Gli abbonamenti ai club in Europa nel 2019 hanno toccato quota 64,8 milioni, con un aumento del 3,8% sui dodici mesi precedenti, facendo del fitness il primo tra sport praticato nel continente.

    In Italia? Con 5,510 milioni d’iscritti ai club (+ 0,9%), il Bel Paese occupa la quarta posizione nella graduatoria dei praticanti le attività collegate al settore del fitness e del benessere.

    Leggi il report sul trend di crescita del mercato fitness in Europa nel 2019.

    2.1) I numeri del movimento in Italia

    Oltre agli iscritti ai club già citati, in Italia il mondo del fitness e dei centri benessere, includendo i centri termali e le Spa, raggruppa un “universo” di appassionati forte di 18 milioni di unità (dati 2017, fonti Istat, Coni e Federazione Italiana Fitness). Un micro-mondo di appassionati (sono 8.114 i centri fitness italiani) al benessere e la cura del corpo che nel nostro Paese genera un volume d’affari di circa 10 miliardi di euro l’anno.

    In Italia il turismo legato al wellness genera una spesa di 2 miliardi di euro (dati di cui sopra). Ecco perché è importante per hotel e strutture turistiche essere dotati di un centro d’allenamento moderno e funzionale.

    Leggi come sta crescendo in Italia e nel mondo “turismo del benessere”.

    3) Attrezzatura professionale da palestra per alberghi: come sceglierla

    Se il prezzo dei macchinari da palestra professionali rappresenta il primo elemento da tenere in considerazione, esistono altri fattori determinanti nella scelta dell’attrezzatura con cui allestire una palestra.

    Quali gli aspetti più importanti in fase di scelta? La qualità dei materiali impiegati nella costruzione; la funzionalità complessiva dei macchinari fitness; la sicurezza degli stessi, tutti elementi che giocano un ruolo-chiave. Inoltre, tra gli aspetti non secondari la garanzia riconosciuta sui prodotti; la portata massima – in termini di peso – dell’utente che utilizzerà l’attrezzatura; e nel caso del noleggio i programmi di manutenzione e controllo dei macchinari inclusi nel canone pattuito.

    Per disporre di attrezzature professionali al passo con i tempi e dotate di tecnologie moderne, creando una sala fitness completa per il proprio hotel, una soluzione alternativa all’acquisto è rappresentata dal noleggio a lungo termine. Una proposta “pronta all’uso” come quella offerta dal portale neverbuy.it che, tramite un canone mensile, permette a piccole e medie imprese di accedere a un parco-attrezzi ampio e tecnologicamente avanzato. Strumenti adatti a soddisfare le esigenze della propria clientela.

    3.1) Le tipologie di palestra

    A differenti tipologie di pubblico e aree geografiche corrispondono, spesso, diversi tipi di palestra. Ciascuno indicato per soddisfare una domanda specifica. Due macro categorie sono quelle rappresentate dalle palestre specializzate, da un lato, e dai centri fitness classici o generalizzati, dall’altro.

    3.2) La palestra specializzata

    Crescono a livello internazionale le palestre specializzate, pensate per un target specifico, per esempio il pubblico femminile oppure una fascia di clienti alla ricerca di un luogo esclusivo, è il caso quest’ultimo delle Boutique Gym. Richiedono questo tipo di club, inoltre, i clienti alla ricerca di un’esperienza molto personale quale l’allenamento individuale con l’assistenza di un personal trainer.

    3.3) La palestra classica o generalizzata

    Quanto alla palestra classica o generalizzata, di norma il tipo più comune all’interno degli alberghi, l’obiettivo è quello di creare un unico spazio che sappia soddisfare esigenze variegate

    3.4) L’area isotonica

    È l’area facilmente riconoscibile per il fatto di ospitare attrezzature da palestra professionali che, tramite l’impiego di appositi pesi, consentono di allenare un’area determinata del corpo oppure un gruppo di muscoli.

    L’obiettivo dell’allenamento effettuato in quest’area può essere il potenziamento muscolare o il recupero funzionale dopo un infortunio o un lungo periodo d’inattività. Un tipo di training, con pesi e attrezzi, indicato sia agli sportivi – anche per prevenire il rischio degli infortuni – sia per il pubblico di appassionati che frequenta il club di un hotel senza obiettivi agonistici.

    Tra i più comuni attrezzi da fitness di quest’area la Leg Press per l’allenamento dei muscoli degli arti inferiori, un macchinario che se ben utilizzato (anche grazie alla possibilità di regolare sia la pedana inclinata sia lo schienale) garantisce la massima sicurezza e previene il rischio d’infortuni, agevolando un comportamento corretto durante l’esercizio.

    Nell’area isotonica non possono mancare le classiche postazioni multi-funzione che permettono di eseguire numerosi esercizi per gli arti inferiori e superiori grazie, per esempio, al bilanciere che scorre su binari perpendicolari al suolo, consentendo di caricare lo stesso con gli appositi dischi (pesi) in relazione alle capacità fisiche e gli obiettivi individuali.

    Per allestire un’area isotonica funzionale è necessario dotarsi di un adeguato numero di macchinari e attrezzature da fitness professionali, senza tralasciare gli strumenti di dimensioni minori: bilancieri, aste, manubri in acciaio rivestiti con materiali anti-scivolo, panche multi-funzione.

    3.5) L’area cardio-fitness

    Una porzione del club, in gergo l’area “cardio”, è dedicata ai macchinari progettati per un allenamento che migliori la condizione fisica nel suo complesso; un tipo di allenamento ideale per perdere peso.

    Come si crea questa zona del club? Utilizzando macchinari fitness specifici per un lavoro aerobico completo. Simulando un’attività sportiva che potremmo compiere all’aria aperta tramite un tapis roulant, per citare un esempio classico, è possibile correre oppure camminare a differenti velocità e con diversi gradi di pendenza in funzione agli obiettivi personali prefissati.

    L’area cardio di una palestra professionale, però, non è costituita solo dal classico tapis roulant. Questa porzione del club fitness include diversi macchinari: dalla cyclette (la bicicletta da palestra) essenziale per allenare le gambe, magari durante il periodo invernale quando pedalare all’aria aperta è più complicato; al vogatore, attrezzo molto utile per gli addominali e sempre più apprezzato; o ancora l’ellittica, attrezzo che simula una camminata coinvolgendo anche le braccia in un movimento molto simile a quello di una corsa “naturale”.

    In ogni caso si tratta di un tipo di allenamento che stimola la funzionalità cardio-circolatoria che si può praticare creando un circuito (quindi un percorso) tra i macchinari professionali sopra citati, utilizzando un cardio-frequenzimetro per monitorare il battito del cuore.

    Leggi i consigli per iniziare correttamente l’allenamento tipo “cardio”.

     

    Tempo Libero e Wellness

    Articoli correlati:

    Lascia un commento

    Resta sempre aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato