VISITA IL SITO ➜
    blog-hero

    Il noleggio del futuro oggi!

    Scopri di più

    Droni professionali: dove e come sfruttarli

    Gabriele Gabbini
    Scritto da Gabriele Gabbini
    il 2 marzo 2021
    tempo di lettura: 7 minuti

    Indice

    1) Introduzione

    2) Droni per l'agricoltura

    3) Droni per l'archeologia

    4) Droni per l'arte e la cultura

    5) Droni per eventi

    6) Droni per l'industria

    7) Droni per l’ingegneria e l’edilizia

    8) Droni per la logistica

    9) Droni per la sicurezza

    10) Droni per il turismo

    1) Introduzione

    Preciso, sicuro, affidabile, il drone rappresenta oggi un’estensione del professionista all’interno di un numero di ambiti applicativi pressoché infinito.

    Quando si pensa a un “Aeromobile a Pilotaggio Remoto (APR)”, se vogliamo usare il nome tecnico dei droni, vengono subito in mente fotografie da angolature altrimenti impossibili, video ad alta definizione che danno quasi la sensazione di essere dentro un film, ma anche eventi in genere, resi indimenticabili proprio grazie alle immagini di un drone.

    Ma tutto ciò non rappresenta altro che una piccola porzione delle reali potenzialità offerte da questi strumenti, in grado di accompagnare e semplificare il lavoro di professionisti e imprenditori di ogni settore, dalla “A” di agricoltura fino alla “T” di turismo.

    Ecco dunque una breve panoramica di tutti i principali ambiti di utilizzo dei droni e delle funzionalità a disposizione. 

    Curioso di sperimentarne qualcuna? Prova il noleggio droni di Never Buy: semplice, veloce e soprattutto economico.

     

    2) Droni per l'agricoltura

    Spesso, erroneamente, quando si pensa all’agricoltura ancora oggi si tende a pensare a una pratica quasi ancestrale, che fonda il suo futuro nella tradizione, un luogo dove la tecnologia faccia solo da spettatrice. Nulla di più lontano dal vero, ovviamente, come sanno bene i proprietari terrieri che hanno deciso di evolvere il concetto di agricoltura a una versione 4.0.

    Ma cosa si intende esattamente con questo termine? L’agricoltura 4.0 rappresenta il futuro, oggi. Significa affidarsi alla tecnologia per gestire con maggiore precisione e minori sforzi le proprie coltivazioni, per esempio calcolando in maniera precisa qual è il fabbisogno idrico di una determinata coltura. Oppure, è possibile effettuare una mappatura del terreno per prevedere l’insorgenza di alcune malattie delle piante o ancora individuare in anticipo i parassiti che potrebbero attaccare le coltivazioni, evitando gli sprechi e con la garanzia di operare là dove c’è più bisogno, proprio quando ce n’è più bisogno.

    Ma come è possibile controllare in tempo reale terreni che possono vantare proporzioni così ampie?

    Il drone è certamente una risposta.

    Oggi, grazie a questa tecnologia, è finalmente possibile monitorare le diverse fasi agricole per aiutare l’imprenditore agricolo a massimizzare il rendimento della propria azienda, la sua efficienza produttiva e di conseguenza la redditività aziendale, riducendo al minimo l’impatto ambientale.

    3) Droni per l'archeologia

    Lavoro, intrattenimento, ma anche scienza. Particolarmente interessante e innovativo, per esempio, è l’impiego del drone in archeologia. Oltre a fornire una completa panoramica del sito archeologico, con la possibilità di analizzarne ogni dettaglio, l’utilizzo del drone consente la realizzazione di modelli tridimensionali dell’area archeologica. Gli aerei senza pilota possono essere usati per fare ricognizioni su porzioni di territorio difficilmente raggiungibili, individuare mediante tecniche non invasive strutture interrate, acquisire dati per elaborare mappe digitali, modelli 3D, analisi predittive, ma anche per monitorare il territorio e proteggere il patrimonio oggetto di scavi clandestini e traffici illegali.

    4) Droni per l'arte e la cultura

    Regalare a uno spettatore angoli e prospettive sempre nuovi e diversi è senza dubbio fondamentale in un ambito come quello artistico e culturale, soprattutto in un momento come quello che stiamo attraversando a causa della pandemia di Covid-19, in cui visite, mostre e gallerie sono sempre più via streaming che non di persona.

    Il drone ha il potenziale di fare questo e molto altro, donando un punto di vista dinamico, originale, in grado insomma di mantenere alta l’attenzione di uno spettatore grazie a prospettive sempre diverse, che favoriscano la scoperta di un’opera in tutte le sue sfaccettature e particolarità.

    5) Droni per eventi

    Gli eventi rappresentano forse il terreno più fertile per l’impiego di un drone, sfruttando appieno le sue caratteristiche principali di arrivare laddove nessuna telecamera potrebbe mai arrivare e di trasmettere al pubblico sensazioni intense, aumentando la suggestione per rendendo un evento ancora più indimenticabile. Concerti, spettacoli teatrali, manifestazioni culturali, competizioni sportive costituiscono alcuni degli scenari più classici per l’utilizzo di questi strumenti.

    Cerchi un drone professionale per creare riprese straordinarie?

    Scopri il Drone Dji Inspire 2 + Gimbal X5S su Never Buy: rotazione gimbal a 360°, registrazione immagini fino a 5.2K in CinemaDNG RAW.

    6) Droni per l'industria

    Cosa c’entrano i droni con l’industria? C’entrano, eccome. Basti pensare alle ispezioni o ai monitoraggi in ambienti potenzialmente pericolosi per l’uomo, per fare un esempio. Non esiste aerea, infatti, dove il drone non possa volare, garantendo al pilota di restare comodamente al sicuro, e a distanza, per registrare le condizioni di qualsiasi oggetto o situazione, non solo in spazi aperti ma anche penetrando all’interno di una struttura.

    A ciò si aggiungono ovviamente eventuali video promozioni, presentazioni o la creazione di contenuti di alto livello per i social network, fondamentali per aumentare la propria visibilità e migliorare il posizionamento strategico di un’impresa.

    7) Droni per l’ingegneria e l’edilizia

    Cosa c’entrano i droni con l’industria? C’entrano, eccome. Basti pensare alle ispezioni o ai monitoraggi in ambienti potenzialmente pericolosi per l’uomo, per fare un esempio. Non esiste aerea, infatti, dove il drone non possa volare, garantendo al pilota di restare comodamente al sicuro, e a distanza, per registrare le condizioni di qualsiasi oggetto o situazione, non solo in spazi aperti ma anche penetrando all’interno di una struttura.

    A ciò si aggiungono ovviamente eventuali video promozioni, presentazioni o la creazione di contenuti di alto livello per i social network, fondamentali per aumentare la propria visibilità e migliorare il posizionamento strategico di un’impresa.

    8) Droni per la logistica

    Dalle Poste alla gestione dei magazzini, tutto può cambiare con l’ausilio di un drone.

    Sono tre, in particolare, le principali applicazioni di questi strumenti legati al settore della supply chain:

    • Consegna degli ordini

    Dalle aree urbane a quelle più isolate, il drone garantirebbe consegne più rapide, costi inferiori e un basso impatto sull’ambiente, legato al minore utilizzo di mezzi su strada. L’unico problema è legato all’autonomia (ad oggi) limitata.

    • Controllo magazzini

    Ispezioni tecniche delle scaffalature e controllo magazzini potrebbero diventare molto più semplici. Non solo, il drone ha anche la capacità di entrare in modalità “sentinella”, fungendo letteralmente da sistema di sorveglianza integrato.

    • Inventario

    Anche il lato gestionale vuole la sua parte. Se è vero infatti che una macchina non potrà mai sostituirsi a un uomo, è altrettanto vero che queste possono rappresentare un aiuto importante per conoscere sempre la posizione di ogni articolo all’interno di un deposito, sfruttando le telecamere in combinazione con un apposito sistema di identificazione dei codici a barre (o tag RFID).

    9) Droni per la sicurezza

    In Paesi esteri come Francia, Inghilterra o Stati Uniti, i droni sono una già una realtà come supporto alle forze dell’ordine o agli operatori di primo soccorso. La loro versatilità infatti li rende utili sia in operazioni di pubblica sicurezza che al fianco della protezione civile. Non è un caso infatti se l’Unione Europea ha già destinato dei fondi per sfruttare questa nuova tecnologia per il pronto intervento, anche in caso di calamità naturali come terremoti, inondazioni o qualsiasi contesto che renderebbe rischioso l’impiego dell’uomo.

    Cerchi un drone davvero sicuro?

    Scopri il Drone DJI PH4 Pro a noleggio su Never Buy! Sensori con rilevamento ostacoli a 360° per la massima sicurezza in volo consentono al drone di rilevare ostacoli fino a 30 metri di distanza e di volare anche in ambienti chiusi e molto ristretti.

    10) Droni per il turismo

    Chi non resterebbe affascinato dal sorvolare mari cristallini, sabbia bianca che cede il posto a una fitta vegetazione, arrivando sempre più su, fino quasi a toccare il cielo con un dito. Il drone ha la capacità di ricreare tutte queste sensazioni, semplicemente, per aumentare il fascino di una qualsiasi località turistica e ricreare video promozionali o brochure pubblicitarie, a prescindere dal fatto che ci si trovi su un monte innevato, in barca a vela oppure in una città d’arte.

    Il drone infatti è in grado di offrire prospettive inedite e punti di vista insoliti e stupefacenti, entrando letteralmente all’interno di meraviglie artistiche o naturali ed emozionando il proprio pubblico con scorci ed esperienze visive mai sperimentati prima.

    Industria e Agricoltura

    Articoli correlati:

    Lascia un commento

    Resta sempre aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato