VISITA IL SITO ➜
    blog-hero

    Il noleggio del futuro oggi!

    Scopri di più

    Come arredare un ufficio moderno

    Caterina Fumagalli
    Scritto da Caterina Fumagalli
    il 9 febbraio 2021
    tempo di lettura: 6 minuti

    Indice

    1) Correnti e stili, alla ricerca dell'unicità

    2) Le possibili configurazioni di un ufficio moderno

    3) L’eleganza senza tempo

    4) Esigenza di privacy negli uffici open space

    5) La tecnologia al servizio delle nuove esigenze

    1) Correnti e stili, alla ricerca dell'unicità

    Diverse volte mi è stato chiesto di fare una riflessione riguardante gli stili che influiscono sulle tendenze dell'interior design contemporaneo, nel caso specifico, la richiesta riguarda l’ambiente dedicato agli uffici. In generale, è vero che si possono delineare delle correnti, ma è altrettanto vero che, come architetto e interior designer, prediligo sottolineare sempre l’unicità che ogni progetto deve avere per rispecchiare l’anima e le esigenze di chi lo “abita”. Ritengo di essere una sostenitrice del concetto che uno spazio debba essere preferibilmente personalizzato.

    Gli architetti studiano le contaminazioni e le esigenze per i “nuovi spazi” dell’abitare, rispondono con proposte che tengono conto del cambiamento sociale, dal canto loro, i designer danno forma a proposte innovative influenzano il mondo dedicato all’arredo da ufficio. Come possiamo scegliere quale seguire? Non esistono delle regole rigide per arredare un ufficio moderno. Partendo dalle vostre esigenze, dal vostro spazio ufficio e interpretando il vostro gusto, si possono valutare le opzioni più idonee per dare forma ad un ambiente di lavoro confortevole, “su misura” per voi.

    Ecco quindi tutte le idee e i mobili adatti per arredare un ufficio moderno adatto a diverse esigenze.

    2) Le possibili configurazioni di un ufficio moderno

    Nei precedenti articoli abbiamo parlato di come arredare un ufficio di piccole dimensioni e di come arredare una cucina per uffici. In quest’articolo, intitolato “come arredare un ufficio moderno”, rifletteremo su come arredare uno spazio dedicato agli uffici, consapevoli dell’evoluzione e delle nuove modalità di lavoro.

    Partendo dal presupposto che l’ufficio con un'impronta gerarchica non esiste quasi più, la richiesta di flessibilità e comunicazione ha imposto numerosi cambiamenti nel tempo che ha portato a configurazioni dello spazio più fluide. L’ufficio open space è stato per molti anni il modello che ha riassunto tutte le esigenze delle grandi e medie aziende, dagli studi creativi o multidisciplinari, per poi arrivare al fenomeno del co-working. Uno spazio con ambienti “ibridi”, dove le persone hanno la libertà di decidere le configurazioni degli spazi, spostando mobili e cambiando di postazione.

    Il concetto di ufficio temporaneo è sempre più attuale perché, se guardiamo il panorama internazionale e lo stato delle cose in continua evoluzione, chi riesce ad andare in ufficio lo fa solo per poco tempo tra la propria abitazione e sede principale oppure lo fa spostandosi in più luoghi di lavoro.

    3) L'eleganza senza tempo

    Per rendere un ambiente di lavoro sempre attuale e moderno ci sono due possibili approcci “sostenibili”: comprare dei pezzi di design senza tempo o noleggiare mobili di tendenza che rappresentano le novità del momento.

    La prima opzione consiste nel collezionare degli arredi “icone”, come ad esempio un classico del design italiano: una lampada Parentesi di Pio Manzù e Achille Castiglioni, ad oggi uno dei must prodotti da Flos o l’intramontabile libreria 606 U.S.S, disegnata negli anni '60 da Dieter Rams per De Padova o altri elementi “senza tempo”, con un design più classico o “neutro” ma di grande manifattura, possibili da immaginare anche tra molti anni, magari non nella medesima collocazione.

    La seconda opzione è più indicata a chi ama abbellire l’ufficio in stile moderno cambiando l’ambiente più volte nell’arco del tempo. In questo secondo caso, il noleggio di pezzi che seguono la moda e le novità, vi consentirà di rinnovare lo stile a seconda delle necessità del momento. Nel caso sceglieste quest’ultima opzione, attualmente, vi suggerirei di non farvi scappare i pratici ed eleganti sistemi modulari in metallo della libreria Socrate su Never Buy, per poi di sbizzarrirvi con ciò che riterrete più affine ai vostri gusti.

    Ovviamente i due approcci appena descritti possono anche essere utilizzati insieme, per cui, il pezzo di design diventerà la memoria del vostro percorso lavorativo e l’arredo noleggiato vi garantirà un ambiente sempre attuale.

    Cerchi altre idee di noleggio per un ufficio moderno?
    Dai un’occhiata alle soluzioni per ufficio su Never Buy!

    4) Esigenza di privacy negli uffici open space

    Se lavorate o avete avuto modo di lavorare in un ambiente open space, sapete che il concetto di privacy è stato un argomento di discussione per l’evoluzione di questa tipologia di spazio. All’interno di questi grandi spazi, il design è servito a creare ambienti con arredi riconfigurabili, movibili e con piccole peculiarità, che potessero ricreare un ambiente protetto per conversazioni riservate, per riunioni o momenti di relax.

    Facciamo l’esempio di qualche tipo di arredo che risponde a queste esigenze: LEMA, azienda italiana, al suo interno ha una divisione fondata nel 1992, la IOC Project Partners, che propone alcuni interessanti arredi per le zone comuni ed i salotti di accoglienza.

    Ghisolfa, disegnata dalla designer milanese Raffaella Mangiarotti, è un sistema di sedute in grado di ricreare un micro ambiente protetto. Grazie alla loro forma molto avvolgente e a particolari schienali imbottiti in tessuto trapuntato, la seduta, sia nella versione poltrona che nella versione divano, garantisce un ottimo coefficiente di assorbimento sonoro. Questo semplice progetto è uno degli esempi di prodotti utili per spazi flessibili.

    Il sistema Ghisolfa abbinato al pouf Gioia, può creare un ambiente moderno dove, se necessario, è possibile svolgere veloci meeting in totale comfort. L’attenzione dei progettisti e dei designer si focalizza sulle zone dove convergono più flussi: lounge e caffetterie, spazi che favoriscono l’interazione e fino ad oggi sono stati pensati per facilitare gli incontri, anche quelli casuali.

    Un altro prodotto che può essere inserito all’interno della selezione delle novità o degli arredi utili per le esigenze contemporanee è ad esempio il Pannello Pinna, un pannello con sistema sfoderabile, caratterizzato da una struttura portante interna in acciaio verniciato e che supporta un tessuto tridimensionale plissettato fonoassorbente che si dispiega a ventaglio. Il prodotto, noleggiabile su Never Buy può essere posizionato a soffitto nei grandi ambienti comuni, o a parete, nelle zone dedicate ad accogliere le telefonate private, dando al fruitore un angolo di privacy.

    5) La tecnologia al servizio delle nuove esigenze

    Ad oggi esistono solo una serie di esempi che applicano le ricerche in corso. I più interessanti sono quelli che prevedono l’interazione tra lo spazio e tutti gli impianti o accessori che facilitano il nuovo modo di fruire gli ambienti di lavoro. Pensando a futuri piccoli accorgimenti ci saranno le applicazioni per personalizzare le singole aree di lavoro attraverso i telefoni cellulari e per impianti in grado di riprodurre la luce naturale all'interno degli ambienti entrando in simbiosi con “l’orologio biologico” del nostro organismo. Verranno utilizzati sempre più schermi e lavagne interattive per le videoconferenze, come l’LG 55TA3E, già molto diffusa nelle meeting room e in ambito educational.

    Per quanto riguarda l’immaginario collegato all’ufficio dell’immediato futuro, possiamo citare come esempio l’Open Innovation Center del Gruppo Sella progettato da Carlo Ratti Associati. Il progetto prevede l’evoluzione della pianta open space secondo terrazzamenti differenti, postazioni condivise utilizzabili in sicurezza grazie a sanificazioni automatizzate previste per ogni cambio scrivania e sistemi di circolazione dell’aria che limiteranno la circolazione di micro-organismi.

    Molti articoli pubblicati da differenti fonti, nel corso di questa pandemia, hanno messo in evidenza come l’ufficio e la casa siano ormai ambienti interscambiabili e, nonostante la maggior parte delle aziende continuerà nei prossimi mesi a promuovere il lavoro da casa a distanza, si dovrà prima o poi affrontare il ritorno in ufficio, riconoscendo l'importanza dell'interazione umana e la necessità dello scambio all’interno dei team di lavoro.

    La scorsa estate sono iniziate le discussioni tra progettisti, architetti e designer, per studiare e comprendere le nuove esigenze nell’ambito “progettazione per uffici”. Nonostante il serio dibattito, le proposte fino ad oggi avanzate non rappresentano dei nuovi canoni e delle possibili future regole condivise.

     

    Questo articolo ti ha incuriosito? Leggi anche Come progettare una cucina per l’ufficio.

    Soluzioni per l'ufficio

    Articoli correlati:

    Lascia un commento

    Resta sempre aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato