VISITA IL SITO ➜
    blog-hero

    Il noleggio del futuro oggi!

    Scopri di più

    Come arredare un piccolo ufficio

    Caterina Fumagalli
    Scritto da Caterina Fumagalli
    il set, 29 2020
    6 tempo di lettura

    Indice

    1) Progettare un ufficio di piccole dimensioni

    2) L’ordine spaziale è un ottimo biglietto da visita

    3) Il colore amplia gli spazi

    4) La gestione dello spazio e la scelta degli arredi

    5) La postazione di lavoro

    5.1) La scrivania

    5.2) La sedia

    6) La libreria

    7) L’importanza della luce

    8) Consigli utili

    1) Progettare un ufficio di piccole dimensioni

    Come arredare un ufficio piccolo? Questa domanda diventa ancora più pressante dal momento in cui lo spazio di lavoro, negli ultimi mesi, è entrato a far parte di una sfera più intima del nostro quotidiano, quella legata alla casa, all’ambiente domestico.

    La maggior parte della nostra vita la trascorriamo all’interno dell’ambiente di lavoro e non ci si deve stupire quindi se i cambiamenti dello spazio dedicato agli uffici si stia modificando velocemente, a seconda degli eventi sociali ed economici contemporanei. Oltre all’ormai discusso fenomeno dei nomadi digitali, dovuto anche all’utilizzo delle nuove tecnologie, il “post COVID-19” segna ancor di più la necessità di avere spazi flessibili e multifunzionali dove poter lavorare, in casa o fuori.

    L’ufficio rappresenta dunque lo specchio di tutti questi cambiamenti: l’home working come tendenza contemporanea, il co-working con i suoi spazi open space polifunzionali, la casa/studio, a misura del libero professionista, dove l’ambiente domestico è integrato da allestimenti intelligenti.

    Ecco dunque una serie di consigli e idee per arredare un piccolo ufficio, in casa o fuori, dove poter lavorare con concentrazione e serenità.

    2) L’ordine spaziale è un ottimo biglietto da visita

    Progettare significa dare un ordine allo spazio caratterizzandolo con forme, materiali, arredi in modo che possa rispondere alle necessità della funzione che dovrà svolgere.

    Non fate l’errore di riempire lo spazio con arredi e oggetti, soprattutto se il vostro ufficio è di dimensioni ridotte.

    Gli uffici devono essere sempre funzionali, ordinati, puliti, devono incarnare i valori aziendali sui quali si basa il vostro lavoro. Un ufficio contemporaneo ed elegante è un ottimo biglietto da visita: non rappresenta solo uno spazio fisico, è anche lo specchio di uno spazio mentale, il primo impatto è dunque importante per rassicurare e trasmettere al cliente il riguardo e l’approccio che avete verso il vostro lavoro.

    3) Il colore amplia gli spazi

    I colori sono importanti, non solo influiscono sulla percezione del cliente quando entra all’interno dell’ufficio, ma influenzano anche lo stato d’animo di chi lo vive ogni giorno: condiziona l’umore e la concentrazione. Per un ufficio contemporaneo suggerisco sempre di non utilizzare colori troppo caratterizzanti, perché nel tempo potrebbero stancare. Optate per colori neutri; come il bianco e il grigio nelle loro varie sfumature. Questi colori sono tra i più utilizzati perché ampliano percettivamente gli spazi piccoli. Se scegliete il bianco non optate per il bianco ottico, risulterebbe freddo e asettico. Il mondo del bianco è pieno di sfumature, ma questo viene ignorato se non si è progettisti, esistono bianchi meno intensi dove l’occhio riesce a percepire lo spazio sentendosi a suo agio, fatevi quindi consigliare.

    Non è assolutamente vero che un ambiente bianco o grigio deve per forza essere impersonale. Utilizzando sapientemente i colori negli arredi e nelle tende, in elementi tessili come cuscini e in eventuali quadri, stampo e foto, l’interno del vostro ufficio acquisterà carattere.

    4) La gestione dello spazio e la scelta degli arredi

    Organizzate lo spazio attorno a voi individuando il punto focale del piccolo ufficio e pensate a un layout generale che vi permetterà successivamente di elencare gli arredi necessari per le vostre esigenze e lasciare lo spazio utile per la circolazione.

    Per la scelta degli arredi, ricordate che il successo estetico del progetto è generato dal dialogo delle parti e non dalle parti in sé. Per questo motivo oltre a scegliere una serie di arredi di qualità, vi consiglio di inserire qualche pezzo di design che vi aiuterà a creare un’immagine estetica complessiva accattivante. Inoltre, tenete conto che una distribuzione asimmetrica degli arredi all’interno del vostro ufficio, stimolerà l’esplorazione visiva dello spazio.

    5) La postazione di lavoro

    La postazione di lavoro è sicuramente il punto centrale della composizione, la scrivania o il piano di lavoro e la vostra sedia/poltroncina sono fondamentali e dovranno essere comode per consentirvi di lavorare nel giusto comfort. Valutate il rapporto tra l’altezza della sedia con l’altezza della scrivania quando sarete seduti, controllate che le vostre gambe formino un angolo di 90 gradi e che i piedi siano ben appoggiati a terra. L’altezza della scrivania vi deve permettere di non fare sforzi inutili o di assumere posizioni scomode durante le ore di lavoro al pc, quindi fate caso a questi piccoli accorgimenti.

    5.1) La scrivania

    In commercio esistono numerosi modelli di scrivanie, dalle più classiche in legno, a quelle in metallo, a quelle più iconiche come Scrittarello; il tavolo-scrittoio domestico prodotto da De Padova o Leonardo, il tavolo regolabile da lavoro di Zanotta, entrambi disegnati dal maestro Achille Castiglioni. Suggerisco di valutare anche l’uso del vetro per la scrivania e più in generale per gli arredi. La trasparenza dei materiali, infatti, vi aiuterà a riempire la stanza con ciò che necessitate senza soffocarla. Nella percezione della profondità degli spazi, una scrivania in vetro non risulta una barriera ma un elegante alternativa che lascia l’occhio libero di oltrepassare quest’elemento. Interessanti sono le proposte di Glas Italia che presenta Folio, un elegante scrittoio ottenuto da un’unica lastra di cristallo trasparente curvato disegnato da di Yabu Pushelber o collezioni più eccentriche come Crossing e Shimmer disegnate da Patricia Urquiola.

    5.2) La sedia

    Chi passa molte ore al computer sa quanto sia importante mantenere una postura giusta durante le ore di lavoro. Sono ormai numerosi i modelli che tengono considerazione le necessità ergonomiche, alcuni modelli sono dotati anche di differenti meccanismi per la regolazione delle altezze e della profondità del sedile per una postura personalizzata. Due esempi che potete noleggiare su Never Buy sono il modello Cobra e Sax; entrambe sono sedute ergonomiche su ruote, con braccioli regolabili e schienali traspiranti.

    6) La libreria

    La libreria vi permette di avere un appoggio per le attività di tutti i giorni, contenendo raccoglitori, libri, hardware e nascondendo i documenti in box chiusi con ante. Tra le scelte con un gusto moderno e lineare potreste valutare un modello con i vani a giorno come Office Milton, una libreria in nobilitato bianco, oppure una soluzione hi-tech della collezione SEC, un sistema di elementi componibili modulari in profili di alluminio prodotta da Alias.

    Se invece lo spazio a vostra disposizione è davvero ridotto, sarà necessario sfruttare le verticalità. Vi suggerisco di adottare una soluzione con pensili da installare dietro o a fianco della scrivania, per esempio Blade, di Idealufficio, una mensola componibile con ripiani metallici bianchi, disponibile in 7 finiture di colore.

    7) L'importanza della luce

    Vi suggerisco di pensare all’illuminazione secondo due differenti punti di vista: quello funzionale e quello estetico. Per quanto riguarda l’aspetto funzionale scegliete delle luci non aggressive, con un'adeguata temperatura di colore e accertatevi che la vostra postazione sia sempre ben illuminata. Usate lampade flessibili da scrivania come la lampada Kelvin Edge Base disegnata da Antonio Citterio, un apparecchio da tavolo orientabile a luce diretta, vi aiuterà quando avrete bisogno di una fonte luminosa sul computer o sui documenti da leggere senza affaticare gli occhi.

    Per quanto riguarda l’aspetto estetico cercate di scegliere lampade che siano in grado di integrarsi con gli arredi e in linea con lo stile che avete scelto per l’ufficio.

    8) Consigli utili

    Se tutti questi consigli vi sono stati utili ma avete fretta di arredare il vostro ufficio, una soluzione interessante, pensata per rispondere alle vostre esigenze, è quella proposta da Never Buy che presenta al pubblico il pacchetto “Postazione Home Office”.

    Il pacchetto prevede il noleggio di una serie di arredi e attrezzature che vanno a comporre una postazione di lavoro completamente autonoma, utile soprattutto di questi tempi, dove si ha la necessità di ritagliare un piccolo ufficio in casa.

    Soluzioni per l'ufficio

    Articoli correlati:

    Lascia un commento

    Resta sempre aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato